RISTRUTTURARE PER RIVENDERE

In questo articolo ti parlo di un argomento che è uno dei focus della mia attività come progettista e consulente tecnico; ti parlo non di progettazione in senso generico, ma di una SPECIFICA sfumatura della progettazione.


Ti parlo di progettare (che sia per ristrutturare, che sia per costruire) per la vendita.


Meglio ancora, ti parlo di progettazione orientata alla vendita fin dalla fase primordiale, che confluisce in una serie di strategie di marketing, adottate anch'esse fin dal principio, per vendere -in sinergia con bravi agenti immobiliari- ancor prima di aver chiuso il cantiere.


Che si tratti di nuova costruzione o di ristrutturazione, progettare per uno specifico committente con il quale interfacciarsi per capirne gusti ed esigenze, o progettare per la vendita, quindi senza ancora avere un “destinatario” del progetto, è cosa molto diversa.


La differenza si rende ancor più evidente nel caso si tratti di ristrutturazione, perché è la
situazione in cui si devono fare i conti con un preesistente, con scelte più vincolate, con spazi che non sempre si riesce a ridistribuire come si desidererebbe e, infine, con un Committente (l’utilizzatore finale) che ANCORA non esiste, non si conosce!



In queste condizioni, è possibile progettare una ristrutturazione che sia orientata alla vendita o alla messa a reddito?


Ne parlo anche nel Capitolo n° 4 dell'E-BOOK che puoi scaricare gratuitamente QUI, ma iniziamo a vedere qualche dettaglio fin da questo articolo.






LA RISPOSTA È SÌ!





Progettare un intervento di ristrutturazione senza avere un Committente specifico che esprima i propri gusti e le proprie preferenze richiede profonda conoscenza non solo della zona e della tipologia di persone che vi abita, ma anche delle più diffuse motivazioni che portano le persone a scegliere quello specifico quartiere.


E quasi un sottile lavoro di psicologia, che sfocia in un progetto "cucito su misura".



Richiede inoltre un attento esame del contesto abitativo, dei servizi di vicinato e delle caratteristiche del fabbricato nel quale l’appartamento si inserisce.


Questo attento processo di analisi porta a creare una sorta di “avatar” del Cliente tipo, un target estremamente preciso di potenziale compratore...così specifico che quasi te lo immagini! :)


E una volta immaginato come si procede?


Ne parlo in questo articolo e nella newsletter alla quale puoi iscriverti CLICCANDO QUI.

A presto,
Federica